Quando va cambiato lo spazzolino da denti

Quando va cambiato lo spazzolino da denti

Lo spazzolino da denti è il principale alleato quotidiano nella cura della salute orale. Permette infatti di pulire i denti da placca batterica e residui di cibo, mantenendoli in salute – in generale bisognerebbe lavarsi i denti almeno due volte al giorno. Non dimentichiamo però che anche lo spazzolino da denti, per svolgere correttamente la sua funzione, ha bisogno di attenzione e pulizia costante. Le setole dello spazzolino, infatti, trattengono residui di cibo e batteri che possono nuocere alla salute della bocca e a lungo andare possono causare malattie come gengivite e alitosi. È quindi fondamentale conservarlo correttamente all’interno del proprio bagno e sostituirlo con una certa periodicità.

Lo spazzolino da denti andrebbe sostituito circa ogni 3 o 4 mesi. Non bisogna aspettare che le setole si deformino, piegandosi verso l’esterno: in questo caso lo spazzolino perde la sua funzione primaria, ovvero quella di eliminare placca batterica e residui di cibo dai denti. Per tenere le setole del proprio spazzolino al sicuro da batteri nocivi per la salute, è importante sciacquare bene lo spazzolino dopo ogni utilizzo con acqua calda, al fine di rimuovere i residui di cibo e dentifricio tra le setole, terreno fertile per i batteri.