Cicatrici da Acne

Cicatrici da Acne

L’acne è un’infiammazione del follicolo pilosebaceo che ha come principale manifestazione la comparsa dei cosiddetti brufoli o punti neri. Spesso costituisce una condizione passeggera, ma sono tuttavia molti i ragazzi e le ragazze che ne mostrano i segni, specie coloro che hanno l’abitudine di “spremere” le lesioni e/o si sono affidati a cure non specialistiche. L’infiammazione che causa l’acne riguarda le ghiandole sebacee e può colpire l’epidermide a più livelli. Negli strati superficiali, l’infiammazione si manifesta con punti neri (comedoni), piccole cisti (microcisti), piccoli rilievi cutanei che contengono pus (pustole), o che non ne contengono (papule). Quando invece si manifesta e coinvolge gli strati profondi con cisti e noduli a contenuto purulento, il rischio di esiti cicatriziali è elevatissimo.

Per prevenirlo la terapia medica, insieme allo studio dello stile di vita e delle intolleranze alimentari, è necessaria e fondamentale nelle fasi iniziali, per prevenire la comparsa delle cicatrici. Poco efficace tuttavia per migliorarle, qualora già presenti. In questa seconda situazione, può essere di aiuto la tecnologia laser. Il Laser Co2 ablativo comunemente utilizzato per il trattamento degli esiti cicatriziali derivanti da traumi o cicatrici chirurgiche, viene utilizzato con successo anche nelle cicatrici da acne. Un specifica modalità chiamata “ablativa frazionata”, permette la naturale rigenerazione cutanea, mediante l’invio al derma di segnali di rigenerazione e produzione di collagene. Di conseguenza il tessuto cutaneo viene indotto a rigenerarsi riducendo la profondità della cicatrice e rendendo la pelle più compatta e omogenea.